Letture

La cucina della capra

Sono felice di cominciare questa nuova rubrica, se così vogliamo chiamarla, con un libro made in Italy della bravissima Carla Leni. La prima volta che andai in libreria a cercare qualche libro di ricette vegane (in casa non ne avevo nemmeno uno e avevo voglia di qualcosa da sfogliare non di ricette pescate sul web), tra i tanti libri esposti sullo scaffale sono stata attirata dalla copertina de La cucina della Capra. Comfort food vegetale. Sarà stata la foto non lo so, ma l’istinto mi ha guidata verso un libro che consiglio a tutti (non solo a chi segue un’alimentazione vegana). Le ricette sono suddivise in 10 capitoli: colazioni; le insalate; le zuppe; i primi piatti; i secondi; i contorni; i panini e gli snack; le salse; i dolci e le bevande. Sono 256 pagine di buona cucina sana e fotografie bellissime.

Il libro comincia con una introduzione dell’autrice su cosa significhi per lei l’espressione comfort food. Carla racconta: “Si parla sia dei piatti della memoria, sia del conforto che dà sedersi a tavola con l’animo felice per non aver causato la sofferenza degli esseri viventi. Ci sono anche alcune indicazioni, molto semplici, su quali cibi compongono la mia dispensa vegetale, dando grande importanza agli ingredienti che fanno parte della nostra tavola da sempre, come verdure di stagione, cereali e legumi. Ogni ricetta è corredata da una foto fatta da me e preceduta da una breve introduzione in cui io vi racconto la storia di quel piatto o qualche aneddoto ad essa correlato. Tutte le introduzioni sono scritte con l’animo leggero e divertito di chi si mette a tavola con animo festoso e goloso. La maggior parte delle ricette sono semplicissime, perché comfort food vuol dire anche non passare ore ai fornelli per dedicarsi alla famiglia, agli amici e alle attività che si amano, senza per questo rinunciare a mangiare con gusto. Altre ricette invece richiedono maggior tempo, e sono perfette per i momenti in cui mettere le mani in pasta ha effetto catartico, rilassante e liberatorio”.

Come me, anche Carla è emiliana. Vive in campagna con il suo compagno e due gatti, coltiva un grande orto e le piacciono la fotografia, la pizza, il cappuccino di orzo e di soia. Le piace leggere tutto quello che capita e camminare nei boschi. Ama la nebbia del mattino e cucinare ad ogni ora del giorno e della notte. Non si dichiara una chef né tantomeno una guru del salutismo, ma le piace mangiare sano e vivere in armonia con la natura. Sul suo blog scrive quello che pensa, cerca di comunicare l’idea che un’alimentazione vegetale è una scelta consapevole e responsabile verso sé stessi, gli animali e il Pianeta.

Golosa come sono non potevo non essere attirata dal capitolo dedicato ai dolci. Nei prossimi giorni, con le scuole finalmente chiuse e un po’ più di tempo libero ho intenzione di dedicarmi alla cucina (ebbene sì l’ho detto, ora non ho scampo) e di provare qualche ricetta. La prima in assoluto che voglio testare è la torta di yogurt e segale con fragole fresche (foto sopra), una vera delizia per gli occhi e penso anche per il palato. Vi terrò informati se sono riuscita nell’intento o se invece sono riuscita a bruciare qualcosa. La cuoca ufficiale di famiglia e di The Vegan Family ovviamente è mia mamma. Io pasticcio, soprattutto con i dolci e assaggio. Ecco se mia madre è la cuoca ufficiale del blog, io sono l’assaggiatrice ufficiale! 😉

Sarah

    2 COMMENTS

  • ari giugno 8, 2017 Reply

    E’ il mio libro di cucina preferito!! 🙂
    Complimenti per il vostro blog 😀

    • The Vegan Family giugno 8, 2017 Reply

      Grazie Ari per i complimenti, ce li prendiamo volentieri! 🙂 Presto parleremo di altri libri bellissimi. Stay tuned! 😉

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.