Primi

Tortelli di patate

Indimenticabili scorpacciate di questi meravigliosi tortelli da parte di David che non finiva più di riempirsene il piatto. In verità sono amati da tutti noi che, emiliani e no, apprezziamo molto la pasta ripiena e questi, essendo delicatissimi, si accompagnano molto bene, tanto a una semplice salsa al pomodoro quanto a un saporito sugo di funghi in bianco. Ho un caro ricordo legato ad essi, un invito, da parte di un anziana signora del paese in cui vivevo anni fa, che me li propose fritti in olio di semi! Dal giorno di questa sorprendente scoperta ho iniziato a offrirli come finger e non sto a raccontarvi il successo riscosso! Se poi li intingerete in qualche salsina piccante o nel pesto al basilico, dovrete prepararne a non finire. Eccovi la ricetta. 

Ingredienti per la pasta:

209 gr di farina di semola rimacinata di grano duro
100 ml di acqua
1/2 cucchiaino di sale
1 puntina di cucchiaino di curcuma 

Per il ripieno:

200 gr di patate
1/2 spicchio d’aglio
3 cucchiai di olio evo
1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di lievito in scaglie
Sale q.b.
Fette di pane casereccio 

Preparare la pasta amalgamando gli ingredienti della ricetta e porla a riposare in frigo, avvolta in pellicola trasparente per almeno 1/2 ora. Intanto ci dedicheremo al ripieno: si fanno lessare le patate, si pelano e si schiacciano con l’ausilio di uno schiacciapatate, direttamente dentro a un tegame in cui aggiungerete l’aglio tritato fine, 3 cucchiai di olio evo e il sale; si mescola bene per fare impregnare il passato con l’olio, si toglie dal fuoco, si lascia intiepidire, si cosparge con il prezzemolo e si mette il lievito in scaglie, si assaggia per il sale e, se occorre, si può utilizzare un po’ di pangrattato per addensare o un po’ di olio evo per renderlo più morbido. 

A questo punto si prende la pasta dal frigo, si tira in sfoglie sottili e, con l’aiuto di una sac a poche, si distribuisce l’impasto di patate sulla metà di una sfoglia. Si ripiega l’altra metà sui mucchietti di ripieno, sigillandoli molto bene sui tre lati rimanenti con i rebbi di una forchetta, facendo attenzione a eliminare l’aria, altrimenti, in cottura si romperanno. Con una rotella  dentata si dividono i tortelli e si mettono su vassoi, con carta da forno cosparsa di farina. Si possono anche congelare, riponendola negli stessi vassoi e, una volta congelati, trasferendoli in sacchetti appositi. 

Per cuocerli basteranno poche minuti, senza farli bollire troppo forte per evitare che si rompano,  poi si scolano bene dall’acqua e si condiscono procedendo a strati di tortelli, condimento, tortelli e così via. 

Vi auguriamo un caloroso Natale!

Simonetta

    2 COMMENTS

  • Rosanna Rolla dicembre 20, 2017 Reply

    Sembrano buonissimi, grazie e buon Natale. Rosanna

    • The Vegan Family dicembre 20, 2017 Reply

      Grazie a te Rosanna, tanti auguri (anche se tremendamente in ritardo)! 😉

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.