Dolci

Crostata con crema al limone, pesche e granella di nocciole

Le crostate sono dolci che si prestano a tantissime occasioni, a seconda di come vengono farcite, dalle confetture alle creme, dalla frutta fresca a quella caramellata, confezionate in forma di torta, di piccole crostatine o di deliziosi pasticcini, cotte insieme al suo ripieno oppure con cottura “in bianco”. Avere a disposizione una buona pasta frolla equivale a possedere un buon asso nella manica. E la ricetta di questa frolla è veramente eccellente. Utilizzando una confettura preparata senza aggiunta di zuccheri si ottiene una crostata non troppo dolce e sostituendo parte dell’acqua che occorre per la crema con altrettanto succo di limone, si può ottenere un composto dal sapore più aspro. Ottima appena sfornata, rimane tenera e friabile anche dopo alcuni giorni.

Ingredienti per la frolla:

250 g di farina semintegrale tipo 2
50 g di fecola di patate
60 g di zucchero di canna
1 pizzico di sale
La scorza grattugiata di 1 limone piuttosto grande, non trattato
90 g olio di semi di girasole
60 g di latte di avena (o altro vegetale)
1 cucchiaino di lievito per dolci

Per la crema:

300 g di acqua
70 g di zucchero di canna
40 g di fecola di patate
20 g di olio di semi di girasole
1 limone non trattato, grande (scorza grattugiata e succo)
50 g di granella di nocciole
2 bei cucchiai di confettura di pesche senza zucchero

Per prima cosa si amalgamano tutti gli ingredienti solidi per la frolla, tranne lo zucchero che si aggiungerà al latte e all’ olio facendo in modo che si sciolga. Poi si uniranno insieme e si impasterà la frolla che si riporrà in frigo, avvolta da pellicola trasparente , per mezz’ora. Intanto si procede alla preparazione della crema ponendo tutti gli ingredienti, tranne il succo di limone, in un pentolino e mescolandoli con una frusta fino ad ottenere la densità giusta. Si toglie poi dal fuoco, si aspetta qualche minuto e poi si aggiungono il succo di limone, che non dovrà essere meno di 50 gr, la granella e la confettura. Si stenderà la frolla direttamente su di un foglio di carta forno che si adagerà nello stampo apribile facendo in modo che si forni un bordo alto circa 1,5 cm per contenere la crema. Si bucherella la base di frolla con una forchetta e vi si versa la crema, livellandoli con un cucchiaio. Con la pasta rimasta si potranno ritagliare delle strisce o altre figure per decorare la torta, oppure si potranno confezionare dei biscotti da cospargere di zucchero a velo, una volta cotti. Si pone lo stampo nel forno caldo a 180 gradi per 25/30’. Potrete arricchire la guarnizione servendo la torta con fettine di limone  glassate e con un’abbondante spruzzata di zucchero a velo.

Simonetta

Foto di Sarah Tognetti

    3 COMMENTS

  • alessia febbraio 13, 2018 Reply

    Buongiorno, ricetta i mooolto interessante ma avrei bisogno di una precisazione: negli ingredienti per la frolla sono indicati 90 gr di semi di girasole, in realtà si tratta di olio di semi di girasole ? Nel procedimento viene detto di scogliere lo zucchero nell’ olio e nel latte .
    Grazie mille

  • Susanita72 febbraio 13, 2018 Reply

    Scusate: nell’elenco della frolla va corretto 90 g di semi di girasole con 90 g OLIO di semi di girasole?

    • The Vegan Family febbraio 13, 2018 Reply

      Ciao Susan, sì bravissima, sono 90 g di olio di semi di girasole. Abbiamo subito corretto l’errore.
      Ti auguriamo una buona giornata
      Team TVF

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.